Cos'è il THC?

Il famoso tetraidrocannabinolo o più semplicemente THC è uno dei principi attivi della cannabis. Questa è una sostanza psicotropa scaturita dai fiori della pianta di canapa.

Le azioni farmacologiche del THC provengono dal suo legame con i ricettori CB1, e CB2, che si trovano nel sistema nervoso e nel sistema immunitario, per questo viene studiato in medicina e sta tornando alla ribalta delle cronache mediche di tutto il mondo.

Il Sativex e il Bedrocan sono i farmaci più diffusi a base di cannabis con alte percentuali di thc e che sono somministrati per terapie del dolore di vario genere.

Quali sono gli effetti del THC?

Sicuramente tra gli effetti principali c'è la sensazione di pace e serenità che non passa inosservata, ma gli effetti dl thc sull uomo sono molto soggettivi e differetnti in base alla tipolgia di cannabis da cui proviene e alla potenza che sprigiona (calcolata in %).  

Le prime distinzioni degli effetti del THC sono tra cannabis sativa e cannabis indica ; la prima ha sicuramente degli effetti euforizzanti e enegrizzanti, mentra l'indica è principalmente anestetizzante e con forti principi antiinfiammatori.

Il THC può avere effetti collaterali?

La tosicità diretta del thc e della cannabis in generale è sicuramente molto ma molto bassa. Il thc una volta assunto si distribuisce su vari organi del corpo umano, specie quelli grassi e raggiunge la sua massima potenza ed effetto nel giro di 20/30 minuti dal'assunzione. Gli unici rischi tra i fumatori di lunga data sono quelli legati alla respirazione (bronchiti etc..) comuni anche ai fumatori di sigarette e che ssarebbero facilmente eliminabili con la vaporizzazione del thc tramite appositi vaporizzatori.

Non sono mai stati registrati morti per overdose di cannabis, e nel mondo occidentale finalmente si sta capendo e studiando meglio qualsi soono gli effetti a lungo termine di questa bellissima e miracolosa pianta.